Segui le attività

dei nostri eletti

al parlamento alle elezioni

di domenica 4 marzo 2018

 
alla Camera dei Deputati
FLAVIO GASTALDI
 
al Senato della Repubblica
GIORGIO BERGESIO
 
#RivoluzioneDelBuonSenso
#SalviniPremier
 
 

 

 

 

"Cantoni, Regioni, Comuni, enti territoriali, qualsiasi il nome ad essi 
attribuito, non vivono vita sana e feconda se non hanno entrate proprie, 
autonome, nate e volute e patite dai contribuenti locali in aggiunta e non 
in sostituzione delle imposte statali; né debbono vivere di elemosine 
largite dallo stato."
 
EINAUDI

 

 

Comunicati

“Crescere è anche saper dire NO”: domenica 11 settembre incontro a Cuneo sulle le ragioni del ‘NO’ al Referendum

AddThis Social Bookmark Button
Organizzato dalla Lega Nord presso la sala CDT, relatori saranno il Sen. Roberto Calderoli, il Segretario Nazionale Riccardo Molinari, il Segretario Provinciale Giorgio Bergesio ed il responsabile provinciale del Comitato del ‘No’ Simone Giorgetti
 
Si avvicina l’appuntamento con le urne per tutto il Paese, quando gli elettori saranno chiamati ad esprimersi sulla Riforma Costituzionale approvata in Parlamento. Il Capo del Governo già da diversi mesi ha portato al centro del dibattito le ragioni del sì alla ratifica del cambiamento, personalizzando la questione ed arrivando a legarla alla sua permanenza nel mondo della politica, ma in realtà i cittadini sono informati su cosa effettivamente sarà modificato sulla Costituzione?
La Lega Nord organizza il primo di una lunga serie di incontri nel territorio della Granda per spiegare le ragioni del ‘NO’ alla Riforma. L’appuntamento è fissato a Cuneo per domenica 11 settembre alle ore 18.00, presso la sala polivalente CDT in Largo Barale. “Crescere è anche saper dire NO” è il titolo della rassegna, che sarà anche lo slogan della campagna referendaria.
Tra i relatori, ospite d’eccezione sarà il Senatore Roberto Calderoli, insieme al Segretario Nazionale Lega Nord Piemont Riccardo Molinari. Presente anche il Segretario Provinciale Giorgio Bergesio, che introdurrà il responsabile provinciale del Comitato del No in Granda Simone Giorgetti.
“La Riforma approvata in Parlamento è una vera e propria truffa ai danni dei cittadini - commenta Bergesio - ai quali viene proposto un testo che pretende di essere un mezzo per portare ad una semplificazione del funzionamento della Cosa Pubblica e ad un considerevole risparmio di risorse, quando in realtà uno degli effetti più immediati sarà la creazione di un Senato di nominati che avrà in mano moltissime competenze fondamentali per lo Stato e per le Regioni. La modifica tocca molti aspetti, è bene non fermarsi alle apparenze”.
“E’ sbagliato, infatti, ridurre il tutto al voto negativo per dare contro al Governo ed al Premier - spiega Simone Giorgetti - l’obiettivo dell’incontro di domenica 11 settembre, degli incontri che seguiranno e della campagna informativa che faremo come Comitato, supportati dalla Lega Nord, sarà proprio quello di smontare, punto per punto, la Riforma Costituzionale. E’ molto più importante consapevolizzare i cittadini sull’importanza del dire ‘NO’ ad un provvedimento che porterebbe danni irreparabili al nostro futuro istituzionale, piuttosto che soffermarsi solamente sullo sterile “voto contro”. Ne va della democrazia e del funzionamento del nostro sistema, che è necessario modificare, ma non rovinare così come fatto nella Riforma Boschi”.
La campagna referendaria è già cominciata, sarà fondamentale non mancare all’appuntamento di domenica 11 settembre, per arrivare preparati al voto (non necessiterà quorum) che si terrà tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre.
 
 

Manifestazione "LIBERI" - Milano 29 Maggio

AddThis Social Bookmark Button

 

RACCOLTA FIRME DELLA LEGA NORD SULLA LEGITTIMA DIFESA

AddThis Social Bookmark Button

Gazebo in tutte le principali piazze della Granda il prossimo weekend

Sabato 7 e domenica 8 maggio la Lega Nord lancerà in tutte le principali piazze della Provincia di Cuneo una raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare sul tema della legittima difesa.

"Un'iniziativa di livello federale - commenta Giorgio Maria Bergesio, Segretario Provinciale Lega Nord - portata avanti dal nostro Segretario Federale Matteo Salvini. La Lega Nord nel febbraio 2015 deposito' in Parlamento una proposta di legge sull’estensione e sulla certezza della legittima difesa. In Commissione Giustizia l’iter di discussione del provvedimento subì però uno stop, determinato dal Partito Democratico, dall'Ncd e dagli altri membri della coalizione di maggioranza".

"La repressione e la prevenzione dei reati - continua Bergesio - spettano innanzitutto allo Stato, ma è necessario predisporre strumenti adeguati di tutela in quei casi in cui c'e' un pericolo imminente e risulta impossibile scongiurarlo attraverso il tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine. Per garantire maggiori certezze ai cittadini onesti, la Lega Nord ha quindi depositato in Cassazione una nuova proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Introduzione della difesa legittima ed inasprimento delle pene per furto in abitazione” per impegnare finalmente il Parlamento ad introdurre subito il concetto che nel proprio domicilio la difesa è sempre legittima".

"Proprio per tutte queste ragioni - conclude Bergesio - come Lega Nord saremo presenti in tutte le principali piazze della Granda il prossimo fine settimana per raccogliere le firme per la nostra proposta di legge. Invitiamo quindi tutti i cuneesi a recarsi presso uno dei nostri gazebo per sostenere la nostra iniziativa". 

 

La Bisalta: "Moschea o centro culturale? parla il sindaco, tardivamente"

AddThis Social Bookmark Button

 

Felice Natale a tutti!

AddThis Social Bookmark Button

 

MOSCHEA A CUNEO? NO, GRAZIE

AddThis Social Bookmark Button
La Lega Nord ribadisce la propria contrarietà 
Nella giornata di sabato 19 dicembre la Sezione cittadina della Lega Nord di Cuneo ha organizzato in Piazza Europa  un  gazebo  informativo  per  sensibilizzare  la  popolazione  circa  la  prossima  apertura  di  un  centro islamico in Corso Gramsci a Cuneo. 
 
"Permettere  l'apertura  di  un  luogo  di  culto  dove  mancano  i  requisiti  -  commenta  Giorgio  Bergesio, Segretario Provinciale della Lega - è un atto che va contro tutta la popolazione, anche contro il processo di 
integrazione delle comunità islamiche stesse. Fatti come questo sono assimilabili alla rimozione dei simboli della  nostra  tradizione,  fatta  di  Cristianità,  con  l'obiettivo  di  non  urtare  la  sensibilità  degli  altri  popoli. 
Privilegiare una minoranza anche aggirando le leggi è una sorta di "razzismo al contrario". Dobbiamo invece preservare  le  nostre  importantissime  radici  culturali,  garantendo  parallelamente  una  maggiore  sicurezza alla  cittadinanza  intera:  accoglienza  e  tolleranza  non  significa  creare  le  condizioni  per  il  proliferare dell'illegalità". 
"Da  mesi  -  commenta  Simone  Mauro,  Segretario  cittadino  della  Lega  Nord  -  abbiamo  iniziato  la  nostra battaglia contro l'apertura di tale centro islamico che, viste le dimensioni e l'organizzazione dei locali, ha 
tutta l'aria di essere una vera e propria moschea. Nelle settimane scorse in Consiglio Comunale abbiamo presentato  un'interpellanza,  in  quanto  la  creazione  di  tale  fantomatico  centro  culturale  non  risulta 
compatibile con le caratteristiche urbane della zona di Corso Gramsci". 
"Il gazebo di oggi e il volantinaggio realizzato nei giorni scorsi nel quartiere ove sorgerà il centro - continua Mauro - vogliono rappresentare una campagna informativa per sensibilizzare la popolazione sulla tematica, 
poiché  la  Giunta  Comunale  sta  facendo  finta  di  nulla,  evitando  di  parlarne.  Nelle  prossime  settimane porteremo  nuovamente  l'argomento  nell'Assemblea  Cittadina  e  continueremo  la  nostra  campagna  di 
informazione. L'obiettivo è preservare la sicurezza e la vivibilità di un quartiere intero e, più in generale, di tutta la nostra città". 
Chiunque voglia contattare la Sezione cittadina della Lega Nord può farlo recandosi presso gli Uffici della Sezione Provinciale siti in Piazza Martiri della Libertà 7 a Cuneo (Piazza della Stazione) ogni lunedì e giovedì 
dalle 18 alle 20oppure inviare una mail all'indirizzo [email protected] 
 
 
 

 

 

 

____